Negligenza Visiva

Negligenza Visiva è un problema che viene spesso confuso con l’emianopsia omonima. Negligenze visive possono verificarsi con o senza emianopsia omonima. Mentre l'emianopsia omonima è una perdita fisica del campo laterale, la negligenza visiva è un problema di attenzione verso un lato del proprio corpo. Il paziente potrebbe o non potrebbe avere una perdita di campo visivo, ma a causa della negligenza visiva non può acquisire informazioni dal sistema visivo perché non è in grado di frequentare mentalmente quel lato. Un uomo con negligenza visiva può radere un lato del viso. Un paziente con negligenza visiva sinistra, quando gli viene chiesto di ricordare la descrizione di un’immagine ben conosciuta, non riuscirà a ricordare le cose al suo lato sinistro.
La negligenza visiva è una disattenzione spaziale laterale, causata più frequentemente da un danno al lobo parietale del cervello. Anche se può interessare la destra o la sinistra, diventa spesso un problema solo quando è il lobo parietale danneggiato è il destro e il paziente non è in grado di percepire al lato sinistro del mondo. La negligenza visiva solitamente indica una prognosi peggiore per il recupero.
L’esperienza americana ha dimostrato che molti pazienti con negligenza visiva e emianopsia omonima insieme hanno ottenuto beneficio da ausilii ottici come il
prisma laterale inserito nelle lenti degli occhiali.

Richiedi Informazioni



Giuseppe Toffoli è un Ortottista diplomato all’Università di Padova e NON svolge attività Medico - Oculistica