Problemi del paziente

I pazienti riferiscono di andare spesso a sbattere contro oggetti, inciampare, cadere, rovesciare le bevande, riferiscono ancora di essere colpiti da oggetti o persone che all'improvviso appaiono davanti a loro. Questi pazienti spesso perdono il segno durante la lettura. Possono inoltre avere paura di cadere, non sono disposti a viaggiare, passeggiare od entrare nei negozi senza assistenza. Possono anche verificarsi attacchi di panico quando si trovano in locali affollati, perché i pazienti con emianopsia possono facilmente perdersi in queste aree caotiche o affollate.
La nostra visione periferica laterale ci permette di distinguere gli oggetti e le persone che si avvicinano
in modo quasi inconscio. Quando una macchina in movimento passa davanti a noi, non ci preoccupiamo, perché abbiamo rilevato e percepito che stava arrivando. Quando si perde una parte laterale/periferica della nostra visione (emianopsia), gli oggetti appaiono improvvisamente, spesso sorprendendo il paziente. I pazienti, a volte, credono che la perdita della visione è solo in un occhio. Essi possono riferire "dopo l’incidente, il mio occhio destro non vede più bene", mentre in realtà la perdita si è verificata in entrambi gli occhi, perché il danno è stato nel cervello e non negli occhi.

Richiedi Informazioni



Giuseppe Toffoli è un Ortottista diplomato all’Università di Padova e NON svolge attività Medico - Oculistica